PRIMA SQUADRA

marcon tasso chiara
Va in scena al N. Rocco di Marcon il derby veneto per eccellenza che inevitabilmente evoca due anni dopo, il ricordo forse un po' amaro o forse nostalgico, di quella che fu la migliore annata delle arancionere, nell'esaltante testa a testa con il Vittorio per l'approdo nella massima serie. Tutti sappiamo come andò a finire e proprio questa rivalità da al match un pizzico di sale in più. Il big match della 6° Giornata del Girone B di serie B non arriva certo nel momento migliore per la nostra squadra, in quanto alla assenza della lungo infortunata Marangon si associa quella di Pucci Battaiotto squalificata e alle non perfette condizioni di Andrea Ghion. Come se non bastasse, all'ultimo minuto a liste pronte, la defezione di Sara Tagliapietra.

Mister De Biasi ripresenta Reginato tra i pali, dopo l'infortunio, e schiera un classico 4-4-2 di partenza. Risponde tatticamente a specchio Mister Semenzato, inserendo fin dal primo minuto l'esordiente classe 2002 Chiara Tasso esterna destra alta, autentica spina nel fianco nella difesa delle rossoblu. La gara si svolge prevalentemente a centrocampo con il Marcon che pressa alto mettendo in difficoltà la difesa avversaria e proprio da un errato disimpegno di Reginato al 15° Stefanello quasi ne approfitta dai 25 metri con un tiro che lambisce il palo alla sinistra del portiere. Dopo questo sussulto la partita scorre via con azioni del Vittorio alquanto sterili con tiri dalla distanza terminati fuori o parati con facilità da Ghion, mentre il Marcon cerca di colpire con velocità nelle ripartenze. La migliore occasione del primo tempo è del Marcon, sugli sviluppi di un corner la respinta della difesa capita sui piedi di Alice Zuanti che conclude dal limite, chiamando Reginato a superarsi deviando con la punta dei guantoni sulla propria sinistra. Il secondo tempo si apre con le nostre ragazze più aggressive, determinate e con una Chiara Tasso, smaltita l'emozione del debutto, versione Cuadrado che con i suoi dribbling in velocità creano grossi grattacapi alla difesa avversaria. Il Marcon alza quindi il proprio baricentro, con il Vittorio che è a sua volta pronto ad agire di rimessa. Al 31° l'episodio che potrebbe cambiare le sorti dell'incontro. Sulla destra Stefanello va via a Da Ros, cross a centro area sul quale si avventa Camilli che sovrastando il difensore colpisce di testa a botta sicura cogliendo una clamorosa traversa a Reginato battuta. Dopo questo pericolo il risultato non si schioda fino alla fine e lo 0 a 0 lascia inalterate le distanze di quattro punti tra le due formazioni. Lo 0 a 0 rende comunque giustizia a un derby bello per atmosfera, intensità e temi tattici, di fatto ha dimostrato che anche quest'anno potremmo rivivere un testa a testa esaltante tra le due compagini proprio come due anni fa.

Prossimo appuntamento domenica 27 stadio L. Lorentini di Arezzo contro la compagine locale.

Andrea Garboli

FCF MARCON – PERMAC VITTORIO VENETO 0-0
Marcon: Ghion, Biban, Cerina (75′ Ruggiero), Sabbadin, Malvestio, Baldassin, Zuant, Stefanello, Camilli, Roncato, Tasso (93′ Padoan). A disp: Pinel, Bertoldo, Tagliapietra, Tagliati, Bortolato.
All: Maurizio Semenzato

Permac: Reginato, Virgili (52′ Mantoani), Da Ros, Dal Pozzolo, Perin, Tommasella, Foltran, Mella, Piai, Manzon, Ponte. A disp: Ferin, Zanette, Sogaro, Tonon, Pistis, Sovilla. All: Dario De Biasi
Arbitro: sig. Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone
Ammonita Malvestio

memorial2017

ckd electroadda fyh lg mgm motovario
mtv rael tellure vetorix zvl topdisplay
galivm pettinati        

login